Prima o ultima?

Come ogni anno, la Gazzetta di Parma pubblica le foto delle prime classi elementari!

La mia Elsa-seconda figlia-cancro è palesemente in prima fila, talmente prima fila che è tra quelli seduti a terra…..la sua migliore amica è nell’ultima, tra quelli seduti sopra lo schienale della panchina….

Evidentemente, la loro lontananza e l’opposta collocazione, sono diventati argomenti di discussione a scuola, tanto che Elsa è da ieri che cerca di convincerci che è lei a essere in ultima fila, “si davvero mamma si parte da dietro, quella è la prima fila, per poi arrivare davanti, da noi ultimi!!!!!!!!“.

Che tenerezza…quando l’assecondare un desiderio di una persona amata ci fa cambiare l’oggettività delle cose a favore di una soggettività che diventa una verità assoluta, tanto da volerla condividere con il tuo ambiente familiare.

Che fare?

Assecondare questa dimensione, alimentando una falsa convinzione o mostrarle una documentazione approfondita e organizzata sul fatto che senza ombra di dubbio è lei a trovarsi in prima fila?

Attimo di smarrimento, gioco di sguardi complici tra adulti assente, sono sola, operazione azzittimento Emma-prima figlia-scorpione (che ovviamente tende per la seconda opzione anche solo per contraddire la sorella)….e VOILA’ tiro fuori dal cappello una verità da mamma:

Siete entrambe in prima fila, dipende dal punto di vista amore, e di sicuro incorniciate la classe!!!

Emma rimane azzittita, basita e affascinata.

Elsa sorride molto soddisfatta di questo ruolo simmetrico che ha con l’amica del cuore (anche se si vede che soffre nel non essere stata immortalata vicino a lei).

Eva-terza figlia-acquario (9 mesi) accanita su un pezzetto di pane, alza per un attimo lo sguardo, sembra aver capito qualcosa….ci guarda, sorride… l’attenzione si sposta su di lei….

…EvVvai ne sono fuori!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *