Il soldatino di stagno e la ballerina di carta

La famosa favola degli Andersen, oggi poco pubblicata, mi scuote intimamente!

Il soldatino zoppo, forgiato con materiale metallico di avanzo, si innamora di una ballerina di carta….la durezza dell’uomo e l’effimero della donna, la forza e la delicatezza.

Per mano di un troll malvagio, sono destinati ad avventure che li tengono lontani, la lontananza gioca un ruolo fondamentale per confermare il loro sentimento…il destino li aiuta e tornano insieme, ma in un momento finale, di morte…la fata buona tramite il vento li unisce in una fiamma, che nel trasformarli li unisce in un unico cuore di stagno che sfoggia un lustrino…..testimone immortale di un grande amore!

Mio marito-sardo-scorpione si sente un soldatino, io una ballerina leggere leggera…..spero che nessun troll accenda fiamme distruttrici, o se un incendio dovesse sorprenderci….una fata abbia la pietà di soffiare, soffiare dolcemente, per unirci ancora, ancora, ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *