Trono o “mosca”?

Mosca

A livello inconscio ci giochiamo molto della nostra vita…

 

Nel bene e nel male, il contesto, ambientale e relazionale, ci coinvolge e stravolge…difficile esimersi dalla complessità dei condizionamenti della società nella quale viviamo!

Da architetto mi diverto a fare delle riflessioni su alcuni temi…

…all’Università un punto chiave di progetto, oltre alle scale, erano i bagni. Saper progettare bene un bagno, soprattutto se in una struttura pubblica, e quindi nella complessità di uomo-donna-handicap, era un elemento consistente di valutazione.

 

Già da allora, confesso, di essermi approcciata al tema in maniera polemica….l’handicap come categoria a parte mi sembrava una ghettizzazione…avrei preferito che si arrivasse a un progetto di bagni accessibili a tutti.

Detto questo, oggi spesso siamo di fronte a un paradosso!

La normativa costringe, se il bagno è  uno solo, a progettarlo rispondente ai parametri idonei per gli svantaggiati, ma nessuno si accorge che questo genera un enorme disagio per tutta la categoria femminile!?!! (di gran lunga più numerosa, peraltro!!!)

Noi signorine ci troviamo spesso a condividere il bagno H, quindi dobbiamo affrontare un enorme, altissimo, scomodissimo water, che riusciamo ad utilizzare solo se alte almeno 170 cm o munite di tacco 12…

Dall’altra parte, invece, sempre più spesso gli orinatoi hanno la ” mosca“, all’interno del vespasiano appare un disegno in scala reale dell’insetto, con l’obiettivo di diventare un obiettivo, evitando o riducendo notevolmente fuoriuscite.

Che messaggio dobbiamo dedurre a livello inconscio?

A livello conscio direi che noi donne…intanto ce la caviamo e gli uomini vanno invece assistiti?!….Ma visto che, come detto più volte, non sono femminista, voglio fare uno sforzo e pensare che a noi viene proposto un Trono Regale e ai maschi un Gioco, nel rispetto della natura sontuosa della donna e dello spirito ludico dell’uomo !

Che dite a livello conscio regge?….e inconscio???? 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *