Martedì a Milano 06

FioreBordeaux

Affianco a me una signora….si siede frettolosamente, il treno è ancora fermo alla stazione di Parma, pochi secondi e si parte….sento la fragranza che indossa, sfioro il suo braccio, mi è vicina, e proprio per questo è quella che non vedo negli occhi!

Dopo qualche minuto si sente in lontananza “buongiorno biglietto….“, lei si agita, tanto da darmi una gomitata in faccia, lieve ma presente….fruga nella borsa….

Mi giro. La guardo. Non si è accorta di avermi colpito, è ancora imbustata in molti strati di abiti, in testa sfoggia un cappellino con fiore, fiore tanto grande da coprirle quasi un occhio, fiore bordeaux e grigio….

buongiorno biglietto….“…. si avvicina!

Ecco ha trovato quello che ansiosamente cercava, e che io pensavo essere il biglietto!

Furtiva si curva con il viso nella borsa, dove aveva aperto uno specchietto e, grazie a un gesto fermo e deciso, di una mano che per anni ha ripetuto quel movimento…..zacchete….appare sulle sue labbra un rosso bordeaux (in perfetta tinta con il fiore del cappello), che le mette in risalto il sorriso, sorriso che sta per regalare al controllore mentre le oblitera il biglietto!

La gomitata passa in secondo piano, la mia ammirazione è totale!

….75 anni circa, nemmeno le 7 del mattino e il suo istinto, appena stimolato da un casuale incontro al maschile, la porta a un viscerale, energico, preciso gesto di femminilità!

Evviva le donne e i loro rossetti, soprattutto se rossi! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *