Spazio alle spezie

Spezie

Stamani ho incontrato un amico di ritorno dall’India…

cuoco straordinario e appassionato di nuove esperienze del palato, si è dilungato in aneddoti relativi alle verdure indiane….

…verdure si, ma dal gusto di pollo arrosto!

Il 70% degli indiani sono vegetariani, questo fa intuire che ci sia una conoscenza dei vegetali approfondita e una ricerca costante per esaltarne sapori, creando abbinamenti insoliti, utilizzando metodi di cottura variegati e addizionandoli con le polverine magiche…le loro rinomate e coloratissime spezie!

Mi ha raccontato che nel museo di Ghandi è riportata una lettera nella quale, il filosofo e politico indiano, scrive da Londra al fratello, sulla mancanza di sapore delle verdure anglosassoni…..certo che arrivando dall’India doveva capitare a Napoli per non subire troppo lo stacco alimentare….dove ogni verdura prima di essere servita viene almeno fritta due volte e farcita con mozzarelle e pomodoro!

Le spezie dai molti colori, diverse consistenze, e sorprendenti sapori, creano in me un immediato abbinamento ai colori pittorici, e per questo innescano un approccio creativo, ma le mescolo con l’occhio ancor prima che con il palato….svelando la mia cultura occidentale viziata dalla vista…

ma di questo parleremo un altro giorno…

ora devo staccare, a parlare di cibo indiano mi è venuta fame e, avendo una comunità multietnica sotto casa…credo che oggi gli farò omaggio!

😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *