Borsa dell’acqua calda “Plada”

BorsaCaldaI negozi cinesi hanno invaso le nostre città, a volte concentrandosi e coinvolgendo quartieri interi, altre volte presentandosi alla spicciolata un po’ ovunque.

Sono di varia natura e dimensione ma alla fine la costante è che vendono tutto! Sono dei veri e propri Bazar…ma ancora mi sfugge come facciano a sopravvivere….economicamente intendo, socialmente sono dei veri e propri innesti, autonomi e indipendenti.

Funzionano seguendo la logica del grande magazzino: espongono tutta la merce, la prezzano e il cliente si serve da solo…e nel loro caso non potrebbe essere altrimenti, poichè, uscendo e rientrando nei luoghi comuni, è vero che non parlano la nostra lingua…non solo è presente la sostituzione della R in L ma le risposte che danno non sono allineate alle domande….è raro il contrario!

L’altro giorno ho chiesto una “borsa per l’acqua calda”, subito mi è stato donato un sorriso e un accenno di inchino, servizievole e pronto si è mosso nel negozio e mi ha portato nell’ordine: un bollitore, un termos, una teglia, una pallina da detersivo per lavatrice e infine una pochette stile Prada, o meglio Plada…

…alla borsetta fashion ho gettato la spugna e sono entrata dal ferramenta parmigiano!!!

😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *