I pidocchi non vanno in vacanza o meglio…

Pidocchi

I pidocchi non vanno in vacanza o meglio…ci vanno sulle teste dei nostri figli!!!

Ieri, primo giorno di vacanza ufficiale per le bimbe

Emma-prima figlia-scorpione si alza grattandosi la testa in modo strano…con insistenza e dinamismo tipico dei cani…mmmmm

“Emma ma hai i pidocchi?” chiedo come se lei potesse in qualche modo darmi una risposta attendibile

“No mamma, secondo me mi hanno punto delle zanzare in testa” risponde lei cercando di rassicurarmi

Tutti quelli che mi conoscono sanno la mia viscerale avversione per questi piccoli esserini, parassiti del capello…questo per la fatica che generano, l’operazione pidocchi, non tanto nel trattamento teste, ma piuttosto nella disinfestazione casa è estenuante!!!

Quest’anno scolastico l’avevamo scampati con un piano semplice ma ben strutturato:

1_ultimo risciacquo dei capelli con aceto di mele

2_tutti i giorni due goccine di un miscuglio di olii essenziali appena sveglie

3_capelli legati in orario scolastico

Ma l’ultima settimana, verso la luce della vacanza, ha portato a un atteggiamento più morbido, un passaggio di aceto dimenticato, due goccine non posizionate a dovere et voilà…..

ma ecco che i mie schemi saltano quando mi accorgo che Elsa-seconda figlia-cancro, che usa quotidianamente la stessa spazzola di Emma, non ha nulla!!!

Meglio ovviamente, ma ancora una volta mi trovo davanti a una realtà: ogni cosa che ci accade non è legata alla sola meccanica, alla circostanza, o….ma c’è molto altro…c’è qualcosa di inspiegabile che fà andare in vacanza tutti i pidocchi sulla testa di Emma schivando quella di Elsa…che magie!

E quindi?

L’anno prossimo devo essere più meticolosa, rigida, precisa e non mollare sino in fondo aceto e goccine o mollare tutto dall’inizio e come va va?

Con questo dubbio vi saluto e vado a fare un “girotondo pidocchioso”…ma almeno estivo!

😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *