Feel More

Valentina Antennucci-Marcella Ciocca-Nur Agha Mourad

“Durante il sopralluogo del Naviglio Grande, area scelta per la progettazione dell’uso e ri-uso, sono uscite diverse considerazioni. Abbiamo constatato che lungo tutto il Naviglio possiamo trovare una moltitudine di ponti differenti, tanto che guardando l’orizzonte, sembra di essere immersi in uno dei canali di Venezia.

I ponti ci permettono di creare dei collegamenti, dei passaggi e ognuno di loro trasmette delle sensazioni attraversandoli; per questo motivo abbiamo scelto di lavorare su questa tematica. La nostra idea è quella di progettare delle strutture a ponte con differenti materiali che ci permetteranno di far soffermare le persone che li attraversano. Grazie all’utilizzo dei materiali e della forma che daremo ai ponti, gli utenti saranno “obbligati” a mettere in gioco le loro sensazioni, diversamente da come fanno abitualmente che attraversano i ponti esistenti sensa mai distogliere il pensiero dal loro lavoro, problemi personali o gioie. Con questo progetto ci piacerebbe far riunire le persone con il Naviglio, avere un contatto diverso da quello che è solamente attraversarlo oppure andarci di sera per aperitivi e serate festose.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *