NABA goes to Container…the winner are

Milano

Parco Segantini

Parco in nuova definizione

si vuole realizzare uno spazio di accoglienza, di gestione, di ritrovo, di connessione, di condivisione, utilizzando dei container di recupero.

Parco Segantini insieme ad Opera in Fiore e al Comune di Milano invitano gli studenti NABA – del corso di Urban Design – a un contest.

I ragazzi accolgono la sfida con determinazione, passione e competenza.

Tre sono i progetti vincitori, il primo The green projector e a pari-merito Do it yourself e Panta Rei 2.0.

Dal verde dominante al fil rouge che ‘cuce’ il Parco sino al cartone in continua evoluzione, tre idee forti e coraggiose.

Ma non sono state le uniche…abbiamo il tema simbolico dell’icona del Duomo, della sosta relazionata al riciclo, del gioco urbano e ancora dell’uso delle bottiglie di plastica come elemento costruttivo e suggestivo e altre ancora.

Interessanti e intelligenti idee low budget per il recupero di 4 container come area wifi.

Grazie a

Vered Zaykovsky per il frizzante spirito di coinvolgimento

Stefano Boccalini per la sua artistica calma

Hagit Pincovici per l’elegante internazionalità

Riccardo Casalegno – Stefano Guadagni – Federica Della Casa per l’intraprendenza cooperativa

Alessandra Rossi – Germana Peschiera – Mattia Pasetti per la professionalità e l”ancoraggio a terra’

Grazie infine ai ragazzi, sempre capaci di farci ‘volare’!

😉

 

 

Una risposta a “NABA goes to Container…the winner are”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *