Il ‘tocco’ di Christo

“Raramente vedo le persone toccare i muri, sono felice di averle avvicinate all’architettura e al paesaggio, nel nasconderlo l’ho reso desiderabile…”

Forse non sono state le parole esatte ma è una delle affascinanti riflessioni che mi porto con me dopo la coinvolgente lecture di Christo.

Un uomo di quasi 81 anni.

Un professionista dai moltissimi aneddoti.

Un marito devoto alla compagna scomparsa qualche anno fa.

Tra inimmaginabile energia, racconti di vita, di economie, di strategia e tanto, tantissimo romanticismo, ci ha coinvolto per più di due ore inondandoci di passione e numeri *.

L’artista usa il paesaggio come se fosse una tela, disegna sull’acqua, sottolinea una scogliera, incornicia percorsi, enfatizza la silouhette di architetture impacchettandole; tutto in scala gigante, perché gigante è ciò che ci circonda e invece di dare la sensazione di domarlo, Christo lo rende ancora più potente!

La sala era piena di giovani, colma di domande, traboccante di curiosità, …

Una mia studentessa il giorno dopo mi ha detto: “prof., Christo ha quasi 81 anni e io quasi 21…ieri sera nel godermi il suo entusiasmo mi sono sentita vecchia e ho capito che devo alimentare ogni giorno la mia passione per sperare di ringiovanire nei prossimi 60 anni!”

Obiettivo raggiunto, Christo “impacchetta” tutto ma non riesce a nascondere la sua passione e noi l’abbiamo toccata!!!

;)))

Ringrazio ancora Elisa Barbieri (leggi il suo post sulla lezione) che ha reso possibile questo incontro e NABA che è stata una accogliente cornice 😉

*numeri: 17 metri di profondità del telo, 115 ombrelloni, 31 portali, 14 giorni di durata, ecc, mentre alcune quantità sono intuibili poiché date dalle misure del paesaggio, altre sono curiose e misteriose – nascondono numeri personali legate a date di nascita e somme di giorni fondamentali della propria esistenza? Nascono da giochi personali paragonabili alla scelta della schedina del lotto? Chissà!!! Tutto non si può sapere 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *