Urban Soundscapes

Ora non voglio far altro che ascoltare…Odo tutti i suoni che si convogliano insieme, si combinano, si fondono in fuga. Suoni della città, suoni di fuori della città, suoni del giorno e della notte…

Walt Whitman, Il canto di sestesso, in Foglie d’erba, Einaudi, Torino 1973, p. 72

urbansoundscapes

Da uno dei manifesti futuristi più geniali  “L’arte dei rumori” di Luigi Russolo, che porta la data dell’11 marzo 1913:

“La vita antica fu tutta silenzio. Nel diciannovesirno secolo, coll’invenzione delle macchine, nacque il Rumore. Oggi, il Rumore trionfa e domina sovrano sulla sensibilità degli uomini. Per molti secoli la vita si svolse in silenzio, o, per lo più, in sordina. I rumori più forti che interrompevano questo silenzio non erano nè intensi, né prolungati, né variati. Poiché, se trascuriamo gli eccezionali movimenti tellurici, gli uragani, le tempeste, le valanghe e le cascate, la natura è silenziosa”.

All’interno del nostro caos acustico, ieri i corsi di Urban Design si sono presi uno spazio per ascoltare: i 70 dB della voce del professor Guido Tattoni,  ci hanno presentato il Suono!

Cos’è il Suono? Come si propaga? Come lo si ascolta? Come lo possiamo controllare? …

Queste alcune domande a cui si è provato a dare delle risposte.

Questo potente, affascinante, strumento di progetto è molto spesso lasciato al caso/caos (se non in progetti specifici di auditorium, sale registrazione,…).

E’ interesse del corso affrontare anche il tema del Paessaggio Sonoro*

Grazie a Guido Tattoni si è fatto il primo passo all’interno di una dimensione di ascolto.

Gli studenti, dopo aver camminato il Vigentino, indagato le sue emergenze e i suoi vuoti, i suoi confini fisici e culturali, i suoi colori e materiali, si confronteranno ora con la sua Voce ambientale. Grazie a una esercitazione di mappatura sonora del quartiere si proverà a sentire le toniche urbane, il suo ritmo, le sue pause e i suoi acuti.

Buon Sound Mapping ragazzi!

*R. Murray Schafer, Il Paessaggio Sonoro, Le Sfere Ricordi LIM, Roma, 1985 (prima edizione The tuning of the World, McClelland and Stewart Limited, Toronto, 1977)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *