NABA

Nuova Accademia delle Belle Arti * naba.it

E’ dal 2009 che insegno Urban Design al 3° anno, la mia tesi di dottorato mi ha portato ad avere questa occasione. Ricordo ancora la prima volta in aula, è stato strano! ero abituata all’Università di Firenze, a classi di almeno 100 studenti, così tanti da farti sentire protetta, come essere su un palco di teatro con le luci che ti proteggono dal pubblico. Ma in NABA le classi sono simili a quelle di una scuola superiore, circa 30 studenti, li vedi tutti, ogni faccia, ogni espressione, ogni accessorio e tu sei visto! Ho quasi pianto dal senso di inadeguatezza, mi sentivo nuda e vulnerabile. Col il passare del tempo ho imparato ad apprezzare quello che questa condizione genera: intimità, conoscenza, scambio, lavoro di squadra. Qualche anno dopo mi hanno proposto di insegnare Interior Design al 1° e al 2° anno e così mi ritrovo ad avere alcuni ragazzi per tre anni, li vedo crescere, assisto alla loro evoluzione di look, di atteggiamento, di relazione e di abilità, fantastico!

Mi occupo anche delle attività di orientamento in entrata, studio progetti, lezioni e workshop per presentare al meglio il nostro dipartimento ai ragazzi delle scuole superiori, e a periodi vado in Cina per presentare tutta l’accademia.

Stare a contatto con le giovani menti mi stimola a studiare, a tenermi aggiornata, a sentire meno distanza con generazioni ormai più vicine alle mie figlie che a me. Quando ho iniziato a insegnare come assistente, durante gli anni dell’università, i ragazzi erano coetanei, in alcuni casi addirittura più grandi, anno dopo anno la loro età è rimasta immutata, a discapito della mia 😉

Nel 2017 ho vinto un concorso, sono Senior lecturer, ho confermato con forza una scelta importante: insegnare! e/o imparare.